percorso: home : Notizie : Avvisi Venerdì 21 Luglio 2017
  • Avvisi

    Venerdì 04 Aprile 2014, 19:04
    • Selezione per la copertura posto di Istruttore assistente di biblioteca

      scadenza 18-11-2005

      ottobre142005

      E' indetta una selezione pubblica per la copertura di n.1 posto di Istruttore amministrativo assistente di biblioteca categoria C a tempo parziale (18/36) e determinato per mesi 18.
    • La biblioteca del futuro è collegata con il mondo

      scadenza 28-10-2005

      settembre222005

      E' nata a Farra di Soligo la Biblioteca Multimediale. Una moderna biblioteca collegata con tutte le biblioteche della Sinistra Piave e, tramite Internet, con il sistema bibliotecario nazionale, che sarà inaugurata sabato. La biblioteca nasce con il fine di collocarsi al centro delle esigenze culturali del paese come un valido supporto per promuovere la conoscenza e lo studio attraverso i moderni mezzi che oggi la tecnica fornisce. Nella sala multimediale, dotata di modernissime postazioni computer, sarà, infatti, possibile vedere dvd, ascoltare cd musicali e consultare internet. La biblioteca si è, inoltre, dotata di un'enciclopedia on line sempre aggiornata, che potrà essere un valido stimolo per ricerche di ogni genere. Ma non solo, vi è uno spazio dedicato anche alle guide di viaggio e ai cd-rom che coinvolgono ampi spazi del sapere. Nella sala lettura si sviluppa, invece, un'area studio e sono disponibili testi di narrativa per ragazzi e adulti oltre a importanti raccolte di carattere storico/locale ed enciclopedico. Non manca nemmeno un angolo dedicato alle riviste, con selezioni di vario genere, dall'arte, all'attualità, alla scienza. Tutti i materiali presenti possono essere presi in prestito, previa iscrizione al sistema bibliotecario del vittoriose, al quale la biblioteca multimediale di Farra aderisce. Il catalogo dei materiali presenti può essere consultato sul sito www.libertandem.it Questa soluzione permette agli utenti non solo di conoscere cosa c'è nella biblioteca del proprio paese, ma addirittura di prenotare da casa il prestito di tutto il materiale presente nel Sistema, il quale provvederà a recapitarlo nella biblioteca selezionata dall'utente. Si apre così la possibilità per i cittadini di Farra di scegliere i testi desiderati fra migliaia di volumi disponibili: sono infatti 21 le biblioteche che aderiscono a questo servizio. «Anche se questa biblioteca - precisa l'assessore alla cultura Ivana Merotto - si definisce multimediale, essa non può, almeno per ora, prescindere dalla presenza di congruo materiale cartaceo, che però è caratterizzato da alcune peculiarità. In questo contesto si inserisce la [cultura locale]. Nell'arco di qualche anno ci proponiamo di raccogliere, in originale o in copia, tutte le opere che trattano della nostra zona o che possono essere di aiuto per approfondire gli studi locali».
    • Quarantaquattro idee per il centro storico

      scadenza 17-09-2005

      settembre102005

      Da oggi i cittadini di Farra di Soligo potranno ammirare la loro [Piazza del futuro]. Verrà, infatti, inaugurata alle 19, nella sala consiliare la mostra Identificazione di un paesaggio, o meglio l'esposizione di tutti e quarantaquattro gli elaborati che hanno partecipato al concorso di progettazione per la riqualificazione della piazza comunale indetto dall'amministrazione comunale. E in bella vista troneggia la proposta dell'architetto fiorentino, Domenico Delfini, vincitrice del concorso. Una proposta -spiega l'assessore all'urbanistica, Adriano Zanoni - che ha il grande merito esprimere in modo convincente l'idea dell'integrazione degli ambiti civili e di quelli sacri, formando una nuova spazialità, più ampia e articolata intorno all'asse, che fa riferimento al campanile di Santo Stefano. E inoltre questa proposta prevede la riqualificazione della piazza intervenendo unicamente sulle pavimentazioni, che grazie alla maglia progettuale individuata unificano gli spazi, pur mantenendoli separati. Il disegno ottenuto mediante il cambio di materiali del sagrato della chiesa garantisce simbolicamente e percettivamente l'attribuzione di quello spazio all'ambito sacro, senza rompere l'unitarietà della Piazza. Una Piazza che i cittadini di Farra attendono da lunghissimo tempo e che potrebbe divenire realtà a breve Al momento - spiega il sindaco Domenico Citron - siamo in fase di progettazione preliminare, ma speriamo di poter partire a breve visto il contributo di 1,2 milioni di euro ricevuto per realizzare l'auditorium nella chiesa di San Stefano, che in parte sarà destinato anche alla sistemazione dell'area esterna. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 18 il venerdì dalle 20 alle 21.30, il sabato dalle 18.30 alle 21.30 e la domenica il mattino dalle 11 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 16.30 alle 20.00
    • Bando per la piazza, ecco il progetto

      scadenza 06-11-2005

      agosto312005

      Presentato nel corso del consiglio comunale di lunedì sera il progetto vincitore del bando di concorso per la riqualificazione della piazza di Farra di Soligo. Si tratta del lavoro di un gruppo di professionisti fiorentini, capitanati dall'architetto Domenico Delfini. L'assessore all'urbanistica Adriano Zanoni ha illustrato i progetti finalisti del concorso per la nuova piazza di Farra , scelti da un'apposita commissione presieduta dallo stesso Zanoni e composta da un rappresentante dell'ordine degli architetti, degli ingegneri, del comune e della parrocchia, nonché dal responsabile dell'ufficio tecnico. Tra i quarantaquattro lavori in gara, la commissione ha premiato quello dell'architetto Delfini. Un progetto innovativo, pur nella sua semplicità. Come ha spiegato l'assessore Zanoni «s'interviene solo nel sistema di pavimentazione della piazza, realizzando l'unione e la valorizzazione reciproca degli spazi intorno alla chiesa e al municipio. L'unico elemento nuovo sarà una colonna, posta in asse con il campanile dell'ex chiesa di Santo Stefano, ad esaltare l'effetto geometrico della pavimentazione». Apprezzati anche i lavori dell'architetto di Preganziol Ermanno Zia, secondo classificato, e degli architetti Davide Maggioni di Lecco e Andrea Bartoloni di Verona, rispettivamente terzo e quarto.
    • Verso la Consulta delle Associazioni

      scadenza 15-09-2005

      agosto232005

      Il comune di Farra di Soligo e la Consulta Provinciale del Volontariato promuovono 3 incontri rivolti a tutti i cittadini sul tema del volontariato e dell'associazionismo. per ulteriori informazioni clicca sul link: www.farra.it/appuntamenti_desc.asp?id=25
    • Il Comune va in aiuto alle famiglie con bimbi che frequentano il nido

      scadenza 26-08-2005

      luglio202005

      Arriva dall'amministrazione comunale di Farra di Soligo un aiuto economico alle famiglie con bambini che frequentano gli asili nido. Entro il 30 giugno prossimo è, infatti, possibile presentare domanda presso gli uffici dei servizi sociali del Comune di Farra di Soligo per ottenere un contributo mensile sulla retta dell'asilo nido. «Abbiamo voluto intervenire concretamente a sostegno della famiglia, intesa quale risorsa fondamentale per la nostra società - spiega l''assessore ai servizi sociali Paolo Brugnera - Il provvedimento è destinato, in particolare, a beneficio dei nuclei familiari residenti in comune di Farra di Soligo in cui siano presenti figli da zero a tre anni che frequentano i servizi innovativi destinati ai minori, quali sono gli asili nido». Il Comune ha emesso un bando per la formazione di una graduatoria dei nuclei familiari beneficiari dei contributi, che presentino però determinate caratteristiche: genitori con figli di età non superiore ai tre anni, residenti in comune di Farra di Soligo, che lavorino entrambi o che per comprovate ragioni si trovino in una condizione di impedimento continuativo all''accudimento diretto della prole e che perciò utilizzino per almeno 15 ore settimanali gli asili nido, anche di Comuni limitrofi.
    • E' in rete il nuovo sito ufficiale

      scadenza 26-10-2005

      luglio202005

      E' in linea il nuovo sito del comune di Farra di Soligo. I residenti e turisti potranno scoprire o riscoprire e apprezzare maggiormente il nostro territorio. Unitamente a ciò, grazie alle numerose informazioni riportate sarà valido strumento per usufruire al meglio dei Servizi che il Comune di Farra di Soligo offre alla comunità. Elenchiamo alcune caratteristiche del sito: [1) GESTIONE DEL SITO] Il sito è totalmente gestibile da Comune di Farra di Soligo che può quindi gestire e modificare in modo semplice e rapido le informazioni contenute. Si potranno quindi inserire le notizie dal comune, il programma dettagliato degli avvenimenti e ancora le delibere della Giunta Comunale ... [2) INTERATTIVITÀ CON L’UTENTE] Tra le varie funzionalità del sito, è presente la newsletter. L’utente potrà iscriversi alla newsletter del comune e ricevere periodicamente mail informative sulle novità o sulle manifestazioni che si svolgono nel territorio. [3) ACCESSIBILITÀ] Il sito raggiunge i massimi livelli di accessibilità come prevede la Legge sull'Accessibilità meglio nota come Legge Stanca dal nome del Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca che l'ha presentata sotto forma di Disegno di Legge. La Legge [Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici] è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale come legge 9 gennaio 2004, n. 4. In ogni pagina è presente la [dichiarazione di accessibilità]. Su indicazione del Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie abbiamo preferito inserire un semplice link a questa dichiarazione di accessibilità piuttosto che apporre in ogni pagina il logo WAI. Il sito [è conforme ai 22 punti di controllo della Legge Stanca]. [Bobby AAA Approved] Sebbene le verifiche che effettua il software Bobby siano solo una piccola parte dei 65 controlli della checklist WAI WCAG 1.0 e quindi non si debba confondere il livello Bobby-AAA con WAI-AAA, sottoponendo a verifica ogni pagina di questo sito con Bobby 5.0 si ottiene l'indicazione Bobby AAA Approved. [Contrasti cromatici] Per verificare la leggibilità del sito anche in presenza di disabilità nella percezione dei colori abbiamo testato ogni pagina attraverso i simulatori di percezione cromatica. [Verifica con screen reader ed utilizzo di Accesskey] Per verificare l'accessibilità del sito da parte di non vedenti il sito è stato navigato utilizzando screen reader per non. Per semplificare la navigazione della pagina sono stati inseriti dei tasti di scelta rapida (ACCESSKEY) che consentono di saltare rapidamente i menu di navigazione o accedere direttamente alla Mappa del sito. [Versioni del sito] Grazie al fatto che ogni pagina è realizzata in XHTML strict e CSS è possibile ridisegnare ogni pagina con aspetti diversi senza dover intervenire sui contenuti. Nel caso siano segnalate difficoltà nella lettura di alcune pagine sarà possibile realizzare nuove vesti grafiche che non presentino tali problemi. Sono presenti infatti tre versioni del sito: [GRAFICA], [ALTA VISIBILITA’] e [SOLO TESTO]. [4) CONFORMITÀ W3C XHTML STRICT E CSS] Il sito è realizzato in XHTML strict ed è interamente impaginato attraverso i CSS (impaginazione table less). Solo in questo modo si ha la garanzia che il sito sia correttamente visibile da tutti i browser indipendentemente dal produttore, dalla versione o dal sistema operativo. Per dimostrare la conformità di questo sito alle specifiche del W3C sono presenti in ogni pagina i seguenti strumenti di verifica: [Logo Conformità W3C XHTML 1.0 STRICT] Cliccando sul logo ci si collega al validatore XHTML del W3C per verificare in tempo reale la conformità delle pagine. [Conformità W3C CSS] Cliccando sul logo ci si collega al validatore CSS del W3C per verificare in tempo reale la conformità di questa pagina. [Approfondimenti sul W3C] Il World Wide Web Consortium è un consorzio internazionale la cui missione è "guidare il Web verso la realizzazione di tutto il suo potenziale". Fondato nel 1994 da Tim Berners-Lee (l'inventore del Web), il W3C comprende più di 450 organizzazioni affiliate incluse Microsoft, America Online, Netscape, Apple, Adobe, Macromedia, Sun Microsystems, molte altre aziende produttrici di hardware e software, fornitori di contenuti, istituzioni accademiche e compagnie di telecomunicazioni. Il sito è stato progettato e realizzato da StranoWeb - www.StranoWeb.com Buona navigazione a tutti... [In questi giorni stiamo completando l’inserimento di alcune informazioni nel sito che sarà completato e aggiornato in tempo reale dai prossimi giorni.]
    • Aziende in crisi vendono terreni

      scadenza 30-07-2005

      luglio092005

      Un segnale preoccupante e significativo della realtà economica del Quartier del Piave arriva dal Pip di Soligo: diverse aziende, impossibilitate a costruire hanno chiesto all'amministrazione comunale di Farra di Soligo di riprendersi indietro i lotti. Approvato dalla Regione nel '92 e dal consiglio comunale nel '96 questo Pip è stato creato per ospitare 43 aziende. I lavori sono iniziati nel'98 e nel 2001 si sono conclusi con tutti i lotti disponibili assegnati. Le aziende avevano l'obbligo di iniziare la costruzione dei capannoni entro un anno dall'assegnazione, ma a distanza di oramai quattro anni ce ne sono ancora diverse che non hanno edificato nulla. Ed ora, trovatesi in questa situazione di morosità e di impossibilità nel costruire per problemi legati alla crisi economica, chiedono all'amministrazione di riassegnare i lotti. «Le nostre industrie - spiega il sindaco Domenico Citron - sono in forte difficoltà. Hanno acquistato i lotti in un periodo di crescita economica ed ora, che il contesto è decisamente cambiato, non riescono a edificare. Hanno chiesto all'amministrazione un aiuto. Noi ci siamo impegnati nelle opere che agevolino la viabilità e quindi a realizzare e completare la viabilità in uscita dal Pip. Una volta definite le cause pendenti potremo pensare ad una riassegnazione dei lotti. Ora, che le aziende stanno subendo così fortemente la crisi, è necessario creare un'alternativa: sto insistendo molto nel turismo enogastronomico. Dobbiamo potenziare il settore vitivinicolo, i bed & breakfest, le attrattive ambientali e storiche». Un Pip, quello di Soligo, fortemente osteggiato da una parte della popolazione e contro il quale una ventina, dei circa cento proprietari dei terreni espropriati, hanno fatto ricorso al Tar, perdendolo, appellandosi al Consiglio di Stato. Consiglio che si pronuncerà il 15 luglio.
    • Nuove zone residenziali bocciate dalla Regione

      scadenza 25-07-2005

      luglio072005

      Per la Commissione tecnica manca una adeguata analisi della dinamica demografica alla variante parziale al Prg presentata nel 2003 dalla Giunta Arman.Tra i progetti respinti anche la pista di motocross. L'area ricade in prossimità dei Palù e non è servita da adeguata viabilità di accesso... Pioggia di no dalla Regione sulla variante parziale al Prg del comune di Farra di Soligo. Una variante adottata ancora nel 2003 dall'allora giunta Arman. A seguito della procedura di pubblicazione e deposito del progetto sono pervenute al comune 18 osservazioni dei cittadini e 3 direttamente in Regione. Di queste effettivamente trattate sono state 12, 7 delle quali respinte. La variante, inoltre, prevedeva 53 modifiche puntuali, di queste ben 23 sono state cassate dalle commissione tecnica regionale. Commissione che ha evidenziato come con questa variante sia stato richiesto un aumento dei vani abitativi senza un'adeguata analisi della dinamica demografica e ha stralciato la maggior parte di ipotesi di nuove zone residenziali, predileggiando la tutela e la sicurezza del territorio. E così bocciata la pista di motocross, individuata in un'area a sud dell'abitato di Farra , in prossimità del macello, in quanto l'area ricade in zona adiacente ai Palù e non è corredata da adeguata viabilità di accesso. Bocciato l'ampliamento di una zona residenziale di 1.005 mq per nuovi edifici, di un'altra a sud della S.P. dei Colli, in località Cao Villa, di un'altra prospettante la chiesa di Col San martino. E così via. «La proposta di variante - si legge nelle controdeduzioni della Regione - appare carente di una corretta ed esauriente motivazione che configuri in modo preciso le esigenze, in quanto generalmente non si possono considerare logiche e ammissibile e conformi alla disciplina urbanistica argomentazioni che facciano riferimento a esigenze di privati dovute a necessità familiari o a problemi legati al mercato immobiliare. La variante si compone di numerossissime variazioni di modesta entità, che non sono improntate su di una corretta valutazione delle implicazioni urbanistiche che comportano, e pertanto si configurano come incognite sul territorio, che tendono a risolvere solo problemi particolari». Ma non solo la commissione ha anche invitato il comune a redigere una «variante generale più approfondita». «È necessario - continua - che il comune non proceda all'adozione di piccole modifiche settoriali avulse dal contesto generale del piano, ma si faccia carico delle varie istanze in modo approfondito con una variante generale finalizzata a dotare il comune di una valida struttura urbana». E alla giunta Citron non è rimasto che recepire e portare in consiglio le controdeduzioni della Regiuone. Consiglio, che con il voto contrario del gruppo Farra Domani e l'astensione di Farra per voi, le ha accolte. [Fonte: Il Gazzettino]
    • Appaltati i lavori di ampliamento per le scuole elementari

      scadenza 09-07-2005

      giugno262005

      In arrivo dalla Giunta Citron la soluzione per la pressante richiesta di ulteriori aule scolastiche, dovuta all'aumento degli alunni. La prossima settimana verranno affidati i lavori per realizzare il progetto di ampliamento delle scuole elementari. La ditta Bettiol srl di Arcade si è aggiudicata la gara d'appalto per l'ampliamento delle elementari e l'adeguamento del fabbricato alla normativa per la prevenzione degli incendi. L'importo a base d'asta dell'intervento presso il sito scolastico è di 149.159 euro comprensivi dei costi della sicurezza. La decisione della giunta comunale di procedere subito con l'ampliamento della scuola elementare, assunta nel marzo scorso, prende il via dall'analisi dei dati demografici del comune che fanno prevedere un incremento della popolazione scolastica tale da rendere insufficiente l'attuale dotazione di aule. «Anche la strutturazione dell'istruzione primaria, così come prevista dalla riforma del ministro Moratti - osserva il sindaco, Domenico Citron - ci ha fatto propendere per un intervento di immediato adeguamento degli edifici scolastici, in modo da rendere un servizio sempre più puntuale alla cittadinanza».

    Pagina: <<<110111112113114>>>