percorso: home : Notizie : Avvisi Giovedì 17 Agosto 2017
  • Avvisi

    Venerdì 04 Aprile 2014, 19:04
    • Resistenza nel Quartier del Piave

      scadenza 21-05-2005

      aprile152005

      Un libro sulla Resistenza nel nostro territorio. Un libro per ricordare le vicende accadute nel settembre del 1944 e l'uccisione di sette civili a Soligo e uno a Monchera. Questa l'iniziativa dell'assessorato alla Cultura di Farra di Soligo, che ha già stanziato 13 mila euro per finanziare la pubblicazione del testo. A cura di Daniele Ceschin, il volume analizzerà il contesto amministrativo, economico e sociale del comune di Farra durante la seconda guerra mondiale, la Resistenza nel Quartier del Piave, l'estate-autunno del 1944, gli episodi di violenza, quindi i rastrellamenti e gli incendi, infine l'eccidio degli otto civili. Un episodio che verrà ricostruito anche grazie alla testimonianza di persone presenti ai fatti e ancora viventi: «Questo avvenimento - spiega l'assessore alla Cultura Ivana Merotto - ha rischiato di essere cancellato per sempre dalla nostra memoria. Per questo noi desideriamo realizzare un libro che sia rigoroso dal punto di vista storico, ma discorsivo nella lettura e quindi fruibile da tutti i cittadini, per portare a conoscenza del maggior numero di persone i fatti del nostro passato. Il libro sarà pronto per la fine dell'anno».
    • Con l'autunno ritorna la Festa degli Alberi

      scadenza 22-10-2005

      aprile082005

      Ampio programma di salvaguardia ambientale e di sensibilizzazione quello proposto dalla giunta Citron. Primo atto simbolico sarà il ripristino della Festa degli Alberi, manifestazione andata perduta nella quale i bambini delle scuole elementari mettono a dimora diversi alberi sul territorio comunale. Festa che quest'anno, invece, ritorna e si svolgerà in autunno. Il Comune ha poi stanziato 5.500 euro per iniziative a favore dell'ambiente, tra le quali i monitoraggi sull'inquinamento elettromagnetico, sulla qualità dell'aria e diversi convegni a tema. Continua inoltre l'impegno dell'amministrazione nel processo di certificazione ambientale EMAS, insieme ai comuni di Sernaglia, Pieve, Moriago e Vidor, per il quale la giunta ha messo a bilancio 2.000 euro. «L'obiettivo - spiega l'assessore all'ambiente Mary Dorigo - è quello di migliorare la qualità della vita nelle sue molteplici sfaccettature: dall'aria che respiriamo all'acqua potabile, fino alla raccolta differenziata dei rifiuti. Per raggiungere questi obiettivi è necessario l'impegno dell'amministrazione e la partecipazione attiva della popolazione alla tutela dell'ambiente. Partecipazione che si potrà incrementare attraverso iniziative di sensibilizzazione rivolte soprattutto ai giovani».
    • Nuova sede per le Associazioni

      scadenza 30-04-2005

      aprile072005

      La vecchia farmacia di Farra di Soligo diverrà il nuovo centro sociale destinato a tutte le associazioni del paese. Lo stabile di via Patrioti fu acquistato anni addietro dall'amministrazione comunale e fino ad oggi è rimasto in disuso. Ora la giunta Citron ha deciso di aprire i locali alle associazioni del paese, che in molti casi non hanno una sede. Per l'iniziativa la giunta ha già stanziato, nel bilancio di previsione 2005, 7.000 euro. «Abbiamo già contattato le varie associazioni - spiega l'assessore Paolo Brugnera - gli abbiamo mostrato il centro e fatto scegliere le stanze che ritenevano più adeguate alle loro esigenze. Abbiamo già invitato le associazioni a prendere possesso dei locali, ma comunque a breve ci sarà una piccola inaugurazione simbolica». All'interno del nuovo centro dovrebbe trovare spazio anche la nuova sede del centro anziani: «Abbiamo proposto - spiega Brugnera - ai soci del centro anziani, che attualmente si trova in una stanza dietro il municipio, che devono condividere anche con altre associazioni, di trasferirsi nel nuovo centro. Credo che questo spazio venga meglio incontro alle loro esigenze. Comunque vedremo, perché non voglio certo imporre delle scelte, ma cercare un accordo».
    • Aiuti comunali a famiglie e anziani in difficoltà

      scadenza 25-04-2005

      aprile032005

      Crescono le difficoltà sociali anche nel contesto del territorio di Farra di Soligo. Preso atto di una situazione di disagio, che si uniforma a quella del resto del Quartier del Piave, la giunta Citron ha deciso di potenziare nel bilancio di previsione 2005 proprio il settore sociale. Ammontano infatti a 112.000 euro, 11.000 in più rispetto al 2004, i fondi destinati alla gestione dell''assistenza domiciliare. «Da un lato - spiega l''assessore ai servizi sociali, Paolo Brugnera - abbiamo riscontrato un aumento delle richieste e delle situazioni di difficoltà di anziani, disabili o infermi. Dall''altro questa amministrazione ha deciso di riservare un''attenzione particolare per questo tipo di servizio, perché riteniamo che un anziano possa vivere meglio la sua sofferenza in un contesto familiare». Stanziati inoltre 2.000 euro per promuovere iniziative di conoscenza e approfondimento di tematiche volte al miglioramento della qualità della vita degli anziani e al loro reinserimento nella vita sociale attiva, come l''alimentazione e l''attività fisica. Verranno invece erogati 10.000 euro, 3.000 in più rispetto al 2004, per le famiglie affidatarie di minori al fine di potenziare l''istituto dell''affido, 2.000 euro per le famiglie con figli al di sotto dei tre anni che intendono iscriverli all''asilo nido e si trovano in difficoltà economiche e 4.000 euro per promuovere interventi a favore delle famiglie. E anche per i giovani saranno stanziati 4.500 euro in più dell''anno scorso, 7.500, mentre per il finanziamento dei centri ricreativi estivi è stato deliberato lo stanziamento di 22.500 euro, 2.500 in più del 2004. «Tutto questo - spiega l''assessore Brugnera - sarà possibile grazie all''attività dell''ufficio dei servizi sociali, in collaborazione con tutte le associazioni che operano all''interno del tessuto sociale e che sapranno proporre come in passato iniziative concrete, ben strutturate e dai chiari obiettivi a sfondo sociale».
    • Anche Farra tra le Città del Vino

      scadenza 25-04-2005

      marzo252005

      Farra di Soligo verrà inserita tra le Città del Vino, l'associazione nazionale che riunisce i comuni a vocazione vinicola, che si distinguono per il loro impegno a favore di uno sviluppo economico e sociale rispettoso dell'ambiente e delle identità locali. A darne notizia è stato il sindaco Domenico Citron, durante il consiglio comunale: «Abbiamo fatto richiesta - spiega - per essere inseriti anche noi all''interno di quest'associazione, che opera per la promozione e la valorizzazione delle risorse ambientali, artistiche, storiche e turistiche dei territori del vino, coadiuvandoli nel favorire il loro sviluppo economico e sociale. E la richiesta ha avuto risposta affermativa». Un traguardo importante, dunque, quello raggiunto dalla giunta Citron che è riuscita a far inserire la comunità di Farra all''interno di quest'importante associazione. Una comunità che da sempre ha fatto del vino, ed in particolare del Prosecco Doc, uno dei suoi tratti distintivi.
    • Ricco contributo per restaurare S.Stefano

      scadenza 25-04-2005

      marzo202005

      Dopo anni di attesa il Comune ottiene il finanziamento. Il sindaco Citron : «È un’opera importante per tutto il Quartier del Piave» In arrivo dalla Regione 885 mila euro: trasformeranno la chiesa sconsacrata in teatro e luogo di ritrovo. Dopo anni di attesa la chiesetta di S. Stefano verrà finalmente riportata all'antico splendore. L'amministrazione comunale ha infatti ottenuto un finanziamento di 885 mila euro dalla Regione Veneto, che ha inserito l'opera nell'elenco dei progetti da sostenere con fondi provenienti da un''intesa tra Regione e Governo, disponibili nell''ambito di uno stanziamento del Comitato Interministeriale di Programmazione Economica (CIPE). La delibera, che contiene l'erogazione del contributo, è stata approvata ieri dalla Giunta Regionale. Ne dà notizia il vice presidente Fabio Gava: «Si tratta - spiega Gava - di un progetto presentato dall'amministrazione Arman. Degli 885 mila euro, 335 mila provengono dal CIPE e 550 mila costituiscono il cofinanziamento regionale». Colto di sorpresa il sindaco, Domenico Citron, che pur soddisfatto del contributo specifica che «la domanda di finanziamento è stata inoltrata dalla sua giunta a dicembre all'ufficio programmazione della Regione, per richiede un contributo su fondi CIPE, su indicazione dell'assessore Floriano Prà. È stato redatto un progetto preliminare di 1.250.000 euro e in base a questo è stato concesso il contributo». «Per questo - dichiara Citron - oltre all'assessore Prà, voglio ringraziare l'assessore Antonio Padoin per l''interessamento». La chiesetta di S. Stefano, che risale al XIV secolo, è stata acquistata nel 1987 dalla giunta Citron. In seguito la giunta Arman stanziò circa 250.000 euro per lavori di consolidamento statico, impianto di riscaldamento a pavimento e centrale termica. Ed ora grazie a questo contributo la chiesa sconsacrata di S. Stefano potrà divenire vero punto di riferimento culturale per tutta la zona. «Questa chiesa sarà un luogo importante per tutto il Quartier del Piave - spiega Citron - perché diverrà luogo di ritrovo, cineforum, piccolo teatro che servirà a tutte le nostre comunità. Il progetto si inserisce all'interno del recupero della piazza cittadina, per il quale abbiamo indetto un concorso al quale hanno risposto 98 progettisti. Ed ora la commissione si riunirà per esaminare le varie proposte».
    • Eletto il nuovo direttivo Avis

      scadenza 25-04-2005

      marzo132005

      Franco Pederiva (nella foto) sarà per i prossimi quattro anni il nuovo presidente dell'AVIS comunale al posto dell''uscente Luigi Gai. Eletto anche il nuovo direttivo: vice presidente ed amministratore Flavio Mazzucco, segretaria Lucia Contesotto, consiglieri Maria Rosa Berton, Francesco Bigolin, Maria Pia Bragagnolo, Andrea Callegari, Arnaldo Canal, Emilio Da Riva, Feliciano De Nardi, Renato Francescani, Gian Marco Gai, Serafino Malanchin, Imelda Pederiva, Luciana Ronfini, Miriam Rossetto, Bertilla Rover e Giorgio Sartori. Il collegio dei sindaci, che avrà il dovere di controllare il bilancio, sarà formato da Salvatore Cauchi, Erminio Sombrero e Virginio Ciribolla. Responsabile stampa e propaganda Sara Costella, mentre per la collaborazione con le scuole è stata incaricata Maria Fucio.
    • Comunicato stampa 11^ Settimana delle Biblioteche

      gennaio011970

    • Concerto "Cori per Natale" del 20.12.2014

      gennaio011970

      L'Assessorato alla Cultura è lieto di invitarvi al concerto "Cori per Natale", che si terrà presso l'Auditorium "Santo Stefano" il 20 dicembre p.v., alle ore 20.30.
      Durante la serata si esibiranno il Coro "Conegliano" e il Coro "Anzano" di Cappella Maggiore.
      L'ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti a sedere.

      Allegati
    • Portale "Biblioteche in Polo": è da ora disponibile l'APP

      gennaio011970

      Scaricabile gratuitamente

       l'App del Portale regionale "BinP-Biblioteche in Polo" che permette con maggiore facilità la consultazione del catalogo comune e molte altre attività delle 272 biblioteche venete che aderiscono al Polo regionale del Veneto.

      La APP è scaricabile direttamente dalla sezione cultura del sito della Regione Veneto: http://binp.regione.veneto.it/SebinaOpac/

      Allegati

    Pagina: <<<111112113114115>>>